Header Boycott Israël

PER UNA PACE GIUSTA ED IMMEDIATA IN MEDIO-ORIENTE

Noi, medici e scientifici, siamo sconvolti dai drammatici sviluppi della situazione in Israele e nei territori palestinesi occupati da Israele.


L’idea di una pace tra Palestinesi ed Israeliani che era emmersa tra 1993 e 2000 sembra di essere ormai un ricordo.

Con la forza, ogni giorno, il governo e l’esercito d’Israele impongono delle condizioni di vita sempre più degradenti ai Palestinesi di Gaza e di Sisgiordania. Il Primo Ministro israeliano Ariel Sharon ne è principalmente risponsabile, collui che chiama il processo di Oslo la « catastrofe peggiore » che sia mai accaduta ad Israele.

Questa politica è anche criminale riguardo al popolo israeliano, facendogli pagare con la morte di civili innocenti il prezo di quest’occupazione. Infatti, gli Israeliani non potranno sperare in una vita pacifica e sicura se porteranno un altro popolo alla disperazione.

Siamo anche preoccupati dalle consequenze dannose di questo conflitto sulle rilazioni tra Ebbrei ed Arabi nella Republica francese. Quanto ci riguarda, vogliamo dare, e sopratutto ai giovani, un esempio di dialogo e di scambio, mobilizandogli con una lotta comune contro tutte le forme di razismo. Cosi come diciamo ai francesi di origine araba o musulmana che i loro concitadini di origine ebbrea non sono risponsabili della sfortuna dei Palestinesi, cosi diciamo pure ai francesi di origine ebbrea, e più generalmente all’opinione publica che criticare la politica israeliana non è un atto di antisemitismo.

Ci rivolgiamo :
– A tutti membri della società israeliana e della società palestinese che negli ultimi anni hanno espresso al livello internazionale la loro volontà di ottenere la pace.
– A tutti gli amici del popolo israeliano e del popolo palestinese che condividono il desiderio di una pace in Medio-Oriente.

Chiediamo :
– Il rispetto dei principi e delle risoluzioni delle Nazioni Unite e delle Convenzioni di Ginevra.
– Una forza internazionale di pace.
– Lo smantello degl’impianti di coloni israeliani ed il ritiro immediato dell’esercito israeliano dai territori occupati nel 1967.
– Lo stabilimento di uno Stato Palestinese accanto allo Stato d’Israele, nel rispetto reciproco dei diritti e dei desideri legitimi di questi due popoli.

Nessun popolo ne nessun governo puo rimanere indifferent alla tragedia che sta accadendo dall’altro lato del Mediterraneo.